Zanicchi difende Leali: “Prima delle leggi razziali, Mussolini ha fatto tante cose”

Condividi!

Stanno sollevando un polverone le dichiarazioni fatte da Fausto Leali al Grande Fratello Vip 2020: parlando con i suoi coinquilini Patrizia de Blanck, Pierpaolo Petrelli, Enock Barwuah e Massimiliano Morra il cantante 75enne ha elogiato Benito Mussolini per l’introduzione delle pensioni. “Mussolini ad esempio ha fatto delle cose per l’umanità, le pensioni, ma poi è andato con Hitler. Il quale nella storia era un fan di Mussolini. Se fai 9 cose giuste e una sbagliata, la gente ti ricorderà solo per quella sbagliata”, ha detto. Apriti cielo: sui social network antifascisti e progressisti sono insorti, scagliandosi spietatamente contro le affermazioni del cantante bresciano.

Nonostante la valanga di critiche, anche Iva Zanicchi, non lasciandosi affatto intimorire, si è espressa pubblicamente su Benito Mussolini, concordando con le frasi pronunciate da Fausto Leali. Nel corso di una puntata di Pomeriggio Cinque, in cui si commentava la vicenda, la cantante ed ex europarlamentare di Forza Italia ha affermato: “Devo difendere Fausto Leali – ha ammesso -. È vero che Mussolini ha fatto le leggi razziali. Ma prima di questo, benché fosse un dittatore, ha fatto tante cose. Forse si è espresso male. E poi quello che ha detto lui lo senti dire spesso anche da tanta gente”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.