Soros appoggia Ong toghe rosse per trasferire clandestini in Italia

Condividi!

Una nuova nave per prelevare immigrati da traghettare in Italia. Sarà finanziata da Soros. La nave, quaranta metri di lunghezza, avrà a bordo dieci scafisti di equipaggio e nove tra medici, infermieri, soccorritori, mediatori, ‘giornalisti’ e fotografi. Due gommoni veloci in appoggio assicureranno di raggiungere i barconi prima delle autorità libiche. Si chiamerà ResQ – People Saving People e il nostromo è Gherardo Colombo, ex magistrato di Mani pulite, che sarà il presidente onorario. È quanto ha riportato ieri Libero Quotidiano.

Sul loro sito il logo e l’appoggio di Open society fondata da George Soros e tra i soci spiccano, tra gli altri, i nomi di Gad Lerner, Armando Spataro nota toga rossa con l’hobby di assumere immigrati in tribunale e indagare patrioti e co-fondatore di ResQ, Giovanni Palombarini ai vertici di Magistratura democratica nel 2013 ha corso alle politiche senza successo con la lista dell’ex pm Antonio Ingroia. Ma anche nomi forti delle Ong che si battono contro la “fortezza Europa”, come Cecilia Strada, ex presidente di Emergency e Sabina Siniscalchi di Oxfam. 

Condividi!

One thought on “Soros appoggia Ong toghe rosse per trasferire clandestini in Italia

  1. Toninelli stai zitto che faresti una figura migliore. Persone come te che la manna per colpa di grillo un comico demenziale ti ha messo sullo scranno, meglio avrebbe fatto se avesse assunto criminali ricoverati nei manicomi avrebbero agito meglio.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.