Sinistra vuole punire giornalista Rai perché ha definito il tunisino “clandestino e violento”

Condividi!

Bufera su un giornalista del Tg2, parliamo di Andrea Romoli, poiché ha dichiarato il vero in un post pubblicato sui social network: “L’omicida è un immigrato clandestino violento e mafioso. Gli immigrazionisti che sui media e la rete cercano, come al solito, di derubricare l’ennesimo atto di violenza da parte dei migranti come atto di follia devono farsene una ragione. Siamo in pericolo, tutti”.

Ma non è finita qui. Andrea Romoli ha risposto così a chi sostiene che il killer sia solo uno squilibrato: «No c*zzo era un immigrato clandestino con decreto di espulsione non eseguito. La responsabilità della morte di quest’uomo è un problema tuo e di chi la pensa come te. Se quella bestia era uno squilibrato lo deciderà un tribunale. Che fosse un clandestino è un dato di fatto”.

Ma ecco che il solito Davide Faraone (Italia Viva) chiede sanzioni esemplari per le dichiarazioni del giornalista del Tg2: “Ecco, caro Romoli, gli italiani decideranno alle urne e lo faranno con la testa e con il cuore. Non ho alcun dubbio. Così come non ho il minimo dubbio che su queste affermazioni gravi deciderà la Commissione di Vigilanza Rai a cui, nel momento esatto in cui clicco su questo post, mi rivolgerò”. Lo ha riportato Il Sussidiario.

Condividi!

One thought on “Sinistra vuole punire giornalista Rai perché ha definito il tunisino “clandestino e violento”

  1. HAI CAPITO DI CHE PASTA è FATTO FARAONE??????? SE NON L’HAI CAPITO RIVOLGITI A DEL RIO, LUI TI SPIEGHERA’ CHE IL SACERDOTE E’ MORTO PER COLPA SUA.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.