Sindaco Pd intasca bonus 600 euro: “Li restituisco, non voglio essere sputtanato”

Condividi!

Lunedì ha ammesso di avere chiesto i 600 euro Inps per le partite Iva. Meno di 24 ore dopo ha annunciato di voler restituire i soldi. Federico Broggi, sindaco di Solbiate con Cagno e segretario provinciale di Como del Pd, ha provato a giustificarsi affermando: “Per fermare questo sputtanamento collettivo – ha scritto – serve dare dimostrazione di dignità e onestà e spiegare a chi sta conducendo questa campagna che si può essere diversi nei modi e nei gesti”. È quanto riporta stamattina l’organo di informazione tgcom24.mediaset.it.

“Oggi ho quindi scritto all’INPS chiedendo come restituire i soldi del bonus INPS”, si legge nel post. “Molti mi hanno sconsigliato di farlo: ‘Ammetteresti di aver sbagliato’. Ecco, no, nessuna ammissione, ma la semplice dimostrazione che se sei una persona corretta, non hai paura a dimostrarlo. Preferisco metterci subito la faccia, come ho fatto ieri spiegando razionalmente perché ho chiesto un bonus e lo faccio anche oggi, così come ho sempre fatto nella mia vita”.

“Arriva però il tempo delle valutazioni, di capire se ha senso fare politica in questo modo e in questo contesto – conclude Broggi -. Se ha senso passare le giornate a lavorare per sentirsi dare del ladro dal tuo Stato, quello Stato che hai servito negli ultimi mesi sputando sangue. Per me l’impegno pubblico ha sempre avuto un senso profondo e certe parole, certe frasi, certi ragionamenti affrettati calati dall’alto su tutti hanno fatto davvero male”.

Condividi!

2 thoughts on “Sindaco Pd intasca bonus 600 euro: “Li restituisco, non voglio essere sputtanato”

  1. Ti sei sputtanato da solo, il problema è che non dici chi sei, ma uscirà il nome e la sputtanatura sarà doppia!!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.