Sindaco Lampedusa: “Governo mente, qui sbarchi continuano senza controlli”

Condividi!

“Il porto di Lampedusa continua a restare aperto”. Il sindaco Salvatore Martello si è sfogato con l’Adnkronos accusando il governo di non aver davvero chiuso tutti i porti italiani a causa dell’emergenza coronavirus. “Noi evidentemente non facciamo parte dell’Italia – ha attaccato il primo cittadino di Lampedusa – la verità è che siamo stati cancellati dal governo”.

“È stato fatto un decreto per le navi delle ong – ha precisato Martello – e tutti gli altri? Per quelli che continuano ad arrivare autonomamente, come avviene a Lampedusa, che cosa prevede il governo? Per loro con cambia assolutamente nulla – ha chiosato il sindaco – non è stato fatto nessun provvedimento per i porti”. È così:


“Lampedusa. Nonostante l’emergenza gli immigrati continuano ad invaderci: il governo indegno di incapaci, complice dei trafficanti, continua ad assistere clandestini 20enni di 90kg mentre gli italiani non hanno i soldi per comprare il pane”. La rabbia di Radio Savana su Twitter.

Intanto anche la nave Alan Kurdi è a ridosso dei limiti delle acque territoriali italiane con 150 clandestini a bordo. Vorrebbero sbarcare:

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.