Sindacalista Cisl: “Accogliere gli immigrati è un dovere, Papa Bergoglio lo ha detto”

Condividi!

“Nessuno può chiudere gli occhi di fronte al grido di dolore di migranti e rifugiati. Come ha detto Papa Francesco: accogliere, proteggere, promuovere ed integrare gli sfollati è un dovere universale di ogni popolo civile. La vita umana viene prima di ogni cosa”. Ad affermarlo in un post su Twitter è la leader della Cisl, Annamaria Furlan.

Condividi!

2 thoughts on “Sindacalista Cisl: “Accogliere gli immigrati è un dovere, Papa Bergoglio lo ha detto”

  1. Che dire…quando anche i politici o chiunque fa politica, in questo caso la sindacalista, menziona ciò che dice il papa…accogliere, proteggere, promuovere ed integrare gli sfollati è un dovere universale di ogni popolo civile. La vita umana viene prima di ogni cosa”..
    Già su quest’ultima riga mi trovo ad obbiettare per il travisamento che si vuol imprimere… certo la vita umana è importante.. ma il contesto dei migranti e ” rifugiati” …( rifugiati….), a mio modo di vedere, esula da questo…. Quì c’è una INVASIONE… ripeto INVASIONE… di gente che non sfida il mare perchè fugge dalle guerre, e quì uso dei distinguo, con un rischio ben calcolato e certi dell soccorso vengon prelevati e portati nella terra promessa di latte e miele a cui sempre più italiani devono rinunciare.
    Dopo il prelievo sul mare come il gatto e la volpe vengono fatti sedere accanto a mangiafuoco sulla carretta trainata dai somari italiani in direzione del paese dei balocchi.
    Ma tanto per tornare al papa ed ai preti, vorrei commentare l’articolo pubblicato oggi da ANSA: CITTA DEL VATICANO, 27 SET – Seguire la via della “verità”, “cambiare vita” se si cerca una vera conversione: lo ha indicato il Papa nell’omelia della Messa con la Gendarmeria.
    Giusto papa cambiare vita..la vostra “ dona tutto ai poveri e seguimi” fu detto dal loro capo, ( almeno loro dicono cos’ perciò siano coerenti.
    “Gesù era sempre con i peccatori,( e come no, a anche con le prostitute… ma coi trans ? haa certo allora non c’erano vero?…con i malfattori pure, ma loro si sentivano vicini a Gesù, non si sentivano gudicati…..(behh oggi quel Gesù che la casta dei preti intende non c’è più ma comunque i malfattori sono molto vicino a chi né fa le veci e non si sentono giudicati…. (meglio stendere un pietoso velo sul passato di quest’ultimo nelle vicende dei “ desparecidos “ dell’america latina)
    Ma Gesù mai ha detto una menzogna, una bugia, “ parola di bergoglio”…lui c’era e lo sa di sicuro, tant’è vero che lui non dice le bugie lui dice la verità..( ovvio se la tiene in tasca, la manipola e la tira fuori come e quando gli fa comodo).
    Anche la strada è questa, l’8/%0 , e lo diceva con “ amabilità” la strada è questa… (anche bergoglio usa l’amabilità, ritiene che la strada sia questa, lo dice col cuore, un fratello.
    A volte qualcuno può scivolare un po’ ma nella vita chi non scivola ?? aggiunge…
    Ora, può capitare che un fratello si arrabbi e scuota la sorella come è capitato a bergoglio. ma l’importante è farlo con “ amabilità”… col “cuore”… convertirsi e cambiare vita….la strada è questa…cioè la sorella cambi vita e stia attenta a quel fratello un po’ “ manesco”.
    Ma lo diceva con amabilità, lo diceva con il cuore, lo diceva come fratello”.
    Se il cuore che non va per una buona strada si trovi un’altra strada”…giusto… se per sostituire le popolazioni con altre, ..(col cuore in mano ovviamente) è una strada non condivisa dalle popolazioni autoctone si trovi un’altra strada… quella della prepotenza….. zitti e cuccia… ma col cuore.
    E all’angelus torna ancora il papa sulla necessità, per un cristiano di rinunciare alle menzogne, “la fede in Dio chiede di rinnovare ogni giorno la scelta del bene rispetto al male.
    Ovviamente bene e male vendgono interpretati sempre da lui e dai suoi sodali, e ci mancherebbe non li interpretassero giustamente, loro… figuriamoci depositari di quella verità che si tengono in tasca e che mostrano solo a loro ragion veduta, così come la scelta dell’amore del prossimo rispetto all’egoismo….e come no, papa hai ragione siamo egoisti specialmente quando ti chiediamo di pagare allo stato ciò che devi e non proviamo amore nell’esonerarti dal pagare.
    Ed ancora…scelta della verità rispetto alla menzogna, ma qui concordiamo… verità rispetto alla menzogna…quante volte è stato chiesto di sapere la verità in quel che accade al di là delle mura del vaticano, sugli scandali di pedofilia (che se non fosse per le autorità laiche molto verrebbe taciuto o “ centellinato” a limitare lo scandalo, così come i furti delle elemosine fatte da fedeli onesti non per il lusso dei porporati, ma per vere opere di carità.
    Taccio invece sulla menzogna, per tanto bravo io lo sia, trovo che gli addetti della chiesa di questo papa siano imbattibili e fuorvianti.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.