Silvia Romano, la sardina Jasmine Cristallo: “Leggere il Corano è un conforto”

Condividi!

Le Sardine, dopo le ultime terribili gaffe, come quella su Aldo Moro, non rinunciano a commentare banalmente gli ultimi fatti di cronaca. Come la liberazione di Silvia Romano, salutata da tutti con gioia e soddisfazione. “Ho letto le farneticazioni di Sgarbi in merito alla conversione di Silvia Romano. Islam e terrorismo non sono sinonimi. Non tutti i musulmani sono terroristi così come non tutti i preti cattolici sono pedofili”. Lo scrive su Facebook Jasmine Cristallo, referente calabrese delle Sardine.

“Questo Paese tutela la libertà di culto e dunque non è previsto alcun arresto per chi si dichiara di fede Islamica – aggiunge -, vorrei ricordare che il reporter Gabriele Torsello, rapito in Afganistan nel 2006, si convertì all’Islam. “In quei giorni lessi il Corano e trovai conforto” disse. E che cos’è la fede se non uno strumento di conforto? Io, a leggere certe cose, mi sento profondamente sconfortata. Sarà che sono agnostica”, conclude. […] Lo riporta secoloditalia.it.

DAL CORANO(Sura 2:191) Uccidete gli infedeli ovunque li incontriate. Questa è la ricompensa dei miscredenti.

(Sura 2:216) Vi è stato ordinato di combattere, anche se non lo gradite. E’ possibile che abbiate avversione per qualcosa che invece è un bene per voi, e può darsi che amiate una cosa che invece vi è nociva. Allah sa e voi non sapete.

(Sura 8:12-17) Instillerò il mio terrore nel cuore degli infedeli; colpiteli sul collo e recidete loro la punta delle dita. I miscredenti avranno il castigo del Fuoco! Non siete certo voi che li avete uccisi: è Allah che li ha uccisi.

(Sura 9:29-30) Combattete coloro che non credono in Allah e nell’Ultimo Giorno, che non vietano quello che Allah e il Suo Messaggero hanno vietato, e quelli, tra la gente della Scrittura, che non scelgono la religione della verità, finchè non versino umilmente il tributo, e siano soggiogati. Dicono i giudei: “Esdra è figlio di Allah”; e i cristiani dicono: “Il Messia è figlio di Allah”. Questo è ciò che esce dalle loro bocche. Li annienti Allah. Quanto sono fuorviati!

(Sura 9:39) O voi che credete! Se non vi lancerete nella lotta, Allah vi castigherà con doloroso castigo e vi sostituirà con un altro popolo, mentre voi non potrete nuocergli in nessun modo.

(Sura 47:4) Quando incontrate gli infedeli, uccideteli con grande spargimento di sangue e stringete forte le catene dei prigionieri.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.