Sconto di pena per stupratore immigrato perché “lei è troppo disinvolta”

Condividi!

La Corte d’Appello di Milano ha trovato eccessivi cinque anni di carcere per un immigrato condannato per stupro per aver sequestrato sua moglie per una notte in una roulotte, violentandola e picchiandola, perché l’uomo è stato considerato esasperato dalla condotta troppo disinvolta della donna, condotta “che aveva passivamente subìto sino a quel momento”. E così gli hanno ridotto la pena di ben otto mesi.

L’indignazione della senatrice Gabriella Giammanco di Forza Italia: “I giudici di Milano hanno ridotto la pena a uno STUPRATORE perché secondo lorsignori la vittima aveva una “condotta troppo disinvolta”. Questa è la giustizia italiana, indegna di un Paese civile, troppo occupata a gestire nomine e potere anziché a tutelare gli italiani”.


Condividi!

2 thoughts on “Sconto di pena per stupratore immigrato perché “lei è troppo disinvolta”

  1. chi è quello stupido che penalizza la disinvoltura di una ragazza? Lo stupro è un reato che si può perpetrare anche in famiglia, se il partner non acconsente all’atto sessuale. E’ probabile si tratti di un amico di Palamara

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.