Salvini, l’africana non è una matta: lavora per il comune toscano guidato dal Pd

Condividi!

Si chiama Fatima, ma il rosario ha dimostrato di non amarlo granché, la trentenne africana che ieri ha aggredito Matteo Salvini a Pontassieve. La signora congolese non è un psicolabile, come hanno frettolosamente scritto alcuni siti. Non è neppure una povera profuga, visto che è laureata all’università di Firenze. La signora congolese è sotto contratto col Comune. Una donna che ha agito scientemente, probabilmente fomentata dal clima d’odio che si vive in Toscana in queste ore. Un clima infame, che ha costretto alcuni ristoratori a chiudere le sale agli eventi del centrodestra, sotto le minacce degli antifascisti militanti. Lo scrive Il Secolo d’Italia.

L’ostilità di Monica Marini (Pd), sindaco di Pontassieve. Proviamo a leggere come aveva preparato l’arrivo del leader leghista, il datore di lavoro della signora Fatima, il sindaco di Pontassieve, Monica Marini. La signora Marini aveva salutato l’arrivo di Salvini condividendo un post in cui veniva definito ospite sgradito in città. Non propriamente un’accoglienza serena e rispettosa dell’avversario politico. Insomma, se il clima è questo perché stupirsi? Anzi, messa in questi termini, il leader della Lega può dirsi fortunato di essersela cavata solo con una camicia sgarrata e un rosario strappato dal collo.

Condividi!

3 thoughts on “Salvini, l’africana non è una matta: lavora per il comune toscano guidato dal Pd

  1. Questo sindaco che non conosce le regole civili, deve sapere che un cittadino, di qualsiasi nazione, lo si può ritenere sgradito sul proprio territorio, solo quando ha commesso qualche delitto riprovevole. In questo caso lo ha commesso proprio un tutore delle istituzioni. VEDI CHE BEI RAPPRESENTANTI DEL POPOLO ABBIAMO ?????????
    QUELLA POVERA SELVAGGIA( LA LAURA DEVE AVERLA PRESA AL SUO PAESE FRA LE CAPANNE, ). HA TENTATO DI FARE UNA MACUMBA, CAPITO??????? UNA MACUMBA A SALVININ UNA MACUMBA A SALVINI ANCORA UNA VOLTA CI DIMOSTRANO CHE I MIGRANTI SONO DEGLI INCIVILI NON DEGNI DELLA NOSTRA CIVILTà

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.