Rivolta a Lampedusa: incendiati i barconi dei migranti (VIDEO)

Condividi!

I vecchi barconi utilizzati dai migranti per arrivare fino a Lampedusa, stoccati in due zone dell’isola, sono stati dati alle fiamme. I roghi nell’area attigua al campo sportivo e nel deposito di Capo Ponente. Altissime le colonne di fumo nero. Sul posto, le squadre dei vigili del fuoco del distaccamento aeroportuale di Lampedusa con circa 5 automezzi antincendio e anche i carabinieri. “Dopo lo “sfregio” fatto alla Porta d’Europa (monumento all’immigrazione clandestina), questa sera sono andati a fuoco i barconi dei migranti. A Lampedusa qualcuno si è rotto le scatole”, spiega Francesca Totolo.

Lampedusa: date alle fiamme diverse barche servite per gli sbarchi degli immigrati clandestini. Un messaggio per il governo Conte? Sale sempre più la tensione, i cittadini autoctoni non ne possono più di questa invasione indiscriminata, idem Noi. Blocco navale”. Lo scrive Radio Savana su Twitter.

La reazione degli utenti su Twitter: “Hanno fatto benissimo”. “Quando non c’è più lo Stato, interviene il Popolo”. “Avrebbero dovuto iniziare a farlo subito, dalla prima imbarcazione utilizzata per gli sbarchi dei clandestini”. “Bravissimi, cari lampedusani siamo con voi”. “Si sono svegliati? Bene!”. “Se c’era Salvini al governo era colpa del suo odio e questi erano fascisti”. “Il vaso è colmo”.

Condividi!

One thought on “Rivolta a Lampedusa: incendiati i barconi dei migranti (VIDEO)

  1. Fatto benissimo provvedere al rientro in patria o da,dove vengono tanto non ce più niente da,fare il.lpro destino non cambia colpa degli interessi infami del Dio denaro e della politica corroyta

Rispondi a Giovanna bonfanti Annulla risposta

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.