Recovery Fund, Conte: UE controlli come spenderemo i soldi (VIDEO)

Condividi!

Arriva la Troika: “Vogliamo che il nostro piano di rilancio sia approvato dall’Unione Europea e vogliamo un costante monitoraggio su come spenderemo i soldi“. L’Italia non è più Stato sovrano: prevalgono gli interessi di Germania, Francia, Olanda e così via. Conte indegno”. È quanto scrive il portavoce di Radio Savana sul profilo Twitter.

Giuseppe Conte ha incontrato Angela Merkel per fare il punto sul Recovery fund, che nelle loro intenzioni deve essere “qualcosa di potente, di importante”. La Cancelliera tedesca non si è però sbilanciata: “Non posso ancora dire che sono sicura di arrivare ad un accordo, le vie da percorrere sono ancora lunghe”. E infatti non ha escluso nuovi incontri: “Spero ne basti uno, ma non credo”.

La situazione rimane quindi ingarbugliata, ma nel frattempo il giudizio di Claudio Borghi sul premier è molto severo, al punto che parla di “pubblica genuflessione alla Merkel”. In particolare al deputato leghista non è andato giù il fatto che Conte abbia presentato i controlli Ue sulle future spese del Recovery fund come un successo: “È come se avesse detto ‘abbiamo ottenuto che le truppe tedesche si piazzino qui per aiutarci’. Robe da matti”. Conte alla fine si è comunque arreso alla Merkel: “È giusto che ci controllino”. Il premier ha concluso il suo tour europeo con la conferenza stampa da Meseberg. Ma l’accordo sul Recovery Fund non c’è stato.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.