Prodi difende l’euro: “Ritorno alla Lira? La destra tenta il suicidio”

Condividi!

La destra cavalca le tensioni sociali? “Che la politica sfrutti le tensioni sociali non c’è dubbio, è il suo mestiere purtroppo. Noi dobbiamo lavorare per minimizzare queste tensioni, perché il disagio c’è davvero, bisogna far di tutto perché diminuisca”. Lo dice all’Adnkronos l’ex premier Romano Prodi, ospite a diMartedì su La7.

“Quando si dice che sono stati distribuiti troppi sussidi lo credo anch’io, che ci siano stati anche sprechi, ma quando c’è tanta gente che soffre bisogna cercare di sovvenire il più velocemente possibile, almeno ai bisogni fondamentali. Questa è la regola di una politica sana”, rimarca Prodi.

Via le tasse e ritorno alla Lira tra le ricette della destra per uscire dalla crisi? “Agire in modo più diretto è facile, anche il suicidio – commenta ancora Prodi – è un modo diretto di agire. Questo è assolutamente un suicidio, non capire dove va il mondo, dei rapporti di forza che abbiamo, dove va il nostro commercio: se fate questo vi suicidate, ed è quel che la destra sta facendo, tentando il suicidio. Ma nella paura e nell’angoscia questo può attecchire, ecco perché bisogna agire rapidamente nel prendere decisione politiche ed applicarle, perché il problema italiano non è prendere le decisione ma applicarle”. 

Condividi!

One thought on “Prodi difende l’euro: “Ritorno alla Lira? La destra tenta il suicidio”

  1. lL Prodi dice che sarebbe un suicidio tornare alla lira, il suicidio l’abbiamo vissuto con l’EURO, miserabile personaggio che assieme al defunto Ciampi derubando gli italiani ed imbrogliando sui trattati europei avete distrutto la sesta potenza economica mondiale; ora, senza un briciolo di dignità, è ancora qui a sparare cazzate. Persone come Lei dovrebbero vergognarsi di esistere!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.