Prete sgozzato, Lamorgese sul killer tunisino: “Non era ritenuto pericoloso”

Condividi!

L’omicidio di Como è stato veramente un atto efferato – ha dichiarato Lamorgese – L’assassino è un uomo, uno straniero di nazionalità tunisina, irregolare sul nostro territorio dove ha fatto ingresso nel 1993. Nel 1996 costui era stato identificato” una prima volta dalle forze dell’ordine e gli era stato notificato “un provvedimento di espulsione del prefetto di Como”. Lo scrive il Corriere di Como.

Trascorrono moltissimi anni senza che accada nulla. “Nel 2008 – ha aggiunto Lamorgese – la Prefettura di Como aveva revocato l’espulsione perché nel frattempo l’uomo aveva contratto matrimonio con una donna italiana, ottenendo così un permesso di soggiorno con validità di due anni, rinnovato più volte per motivi di famiglia”. Nel 2014, però, viene notificato a Mahmoudi “il rifiuto del rinnovo del permesso di soggiorno” e, contestualmente, gli viene consegnato “il decreto di espulsione annullato però dal giudice di pace nel 2017, tre anni dopo”.

“Nel 2018 – ha concluso – Ridha Mahmoudi è stato nuovamente espulso. Stavolta il giudice di pace ha convalidato il provvedimento, a cui il tunisino non ha però ottemperato. Espulso per la terza volta l’8 aprile 2020, a suo carico non è stato disposto l’accompagnamento coatto alla frontiera a causa del Covid, che ha bloccato i voli di rimpatrio. L’uomo è stato in passato denunciato e condannato per altri reati minori, ma non è mai emerso come figura particolarmente pericolosa per la sicurezza nazionale, tant’è che è sconosciuto in tutte le banche dati”.

Condividi!

One thought on “Prete sgozzato, Lamorgese sul killer tunisino: “Non era ritenuto pericoloso”

  1. Era sposato in Italia: sì permesso di soggiorno; scaduto il permesso, espulsione però non convalidata; nuova espulsione non ottemperata; nuova espulsione ma non possibile per mancanza mezzi di trasporto; intanto autore di diversi reati diciamo comuni. A questo punto si stufa di non trovare giusta considerazione e ammazza il prete, tanto per dare un senso alla sua vita. Avevamo veramente bisogno di gente così ed eccoci accontentati.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.