Pensionata: “Chi scappa dalla guerra non arriva con lo smartphone in mano” (VIDEO)

Condividi!

Pensionata, ospite di Paolo Del Debbio, arrabbiatissima con la sinistra buonista: “Noi parliamo tanto di carità per gli immigrati. Ma io non sento mai parlare di carità per i poveri pensionati. Io per esempio vado avanti con 400 euro al mese e per pagare una bolletta ho dovuto vendere la fede di mio marito che è mancato l’anno scorso. Chi scappa dalla guerra non arriva con lo smartphone, entra in punta di piedi e porta rispetto al Paese che lo ospita. Questi invece entrano in casa nostra e pretendono dei diritti, sputando persino sul cibo che gli diamo quando mangiano. In Italia c’è gente che va a rovistare nei cassonetti della spazzatura per sfamarsi”.

Condividi!

3 thoughts on “Pensionata: “Chi scappa dalla guerra non arriva con lo smartphone in mano” (VIDEO)

  1. E ancora dai coi perseguitati, coi profughi, con la fame e la guerra… parole queste simili a BESTEMMIE… sono invasori …. programmati e voluti per sostituire la ” RAZZA BIANCA”… ( troppo progredita per i ” parassiti che aspirano al controllo mondiale) sostituire , creare e assogettare una razza ibrida facilmente controllabile dai poteri dei preti cattolici e sorosiani in genere,….in poche parole il ” piano kalergi”.

  2. E non mi meraviglierei che anche il covid facesse parte del piano…un virus selettivo…..gli anziani… debbono lasciare le loro cose ed andarsene…..non son più utili… non lavorano e sono un peso…. meglio una razza ibrida da sfruttare e con una speranza di vita programmata…. il trionfo della ” globalizzazione “.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.