Neanche un ministro al funerale del prete sgozzato dal killer tunisino

Condividi!

“Al funerale di Don Roberto Malgesini nessun esponente del governo: Conte e la Lamorgese non hanno reso omaggio al prete ucciso da un immigrato tunisino, già raggiunto da decreti di espulsione. Gli stessi, invece, hanno presenziato alle esequie del povero Willy Monteiro”. È quanto afferma là reporter Francesca Totolo sul suo profilo Twitter.

Gli utenti le danno ragione: “Questo è molto grave e la dice lunga su quanto sia grave la situazione politica in Italia in questo momento”. “Ce ne ricorderemo all’interno della cabina elettorale, presto a casa”. “L’avvocato di Macron aveva di meglio da fare”. “Penso che presentarsi sarebbe stato sconveniente dato che costui era un loro protetto”. “In fondo era solo un prete quasi decapitato, nulla di serio. Si devono vergognare”. “Non hanno presenziato neanche a quello di Filippo Limini. Idem per Pamela e Desirée”.

Condividi!

One thought on “Neanche un ministro al funerale del prete sgozzato dal killer tunisino

  1. Mentre un omicidio di borgata, diventa ,quasi, un omicidio di stato, l’uccisione di un cristiano (un omicidio religioso, bestiale), non ha destato alcun commento. La situazione politica è allo sbaraglio e viene condotta in un modo così primitivo, che c’è da vergognarsi. RICORDO CHE L’ITALIA E’ UN PAESE A VOCAZIONE CRISTIANA, NON PER NIENTE ABBIAMO LA SEDE PRINCIPALE DEL CATTOLICESIMO…………. VERGOGNA VERGOGNA

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.