“Morte alla Lega”: le minacce di centri sociali e immigrati (VIDEO)

Condividi!

Candiani e Gelarda (Lega) scrivono a StopCensura.org e denunciano: “Predicano il pacifismo bruciando bandiere degli avversari. Orlando pensi ad amministrare Palermo”. “Coloro che predicano il pacifismo e l’accoglienza, e nel frattempo bruciano le bandiere degli avversari politici, dovrebbero vergognarsi ed essere isolati”. A dichiararlo quest’oggi sono il segretario della Lega Sicilia Stefano Candiani e il capogruppo al consiglio comunale di Palermo Igor Gelarda.

“Crediamo che costoro siano motivo di vergogna anche per chi, in un passato ormai lontano, ha rappresentato una sinistra vicina alla gente. Quanto poi a Leoluca Orlando, sarebbe meglio che facesse appello alla propria memoria. Si ricorderebbe di quando fu lui a fare delle pesantissime insinuazioni nei confronti di magistrati che erano impegnati nella lotta alla mafia. E se l’evocato spirito eversivo della destra si concretizza con il fatto che noi vogliamo mettere al centro della politica gli italiani, siamo ben felici di essere definiti eversivi, piuttosto che essere considerati coloro che dimenticano i propri figli. Orlando pensi piuttosto alla città di Palermo, ormai in totale stato di abbandono”.

Condividi!

2 thoughts on ““Morte alla Lega”: le minacce di centri sociali e immigrati (VIDEO)

  1. Tempi tristi e bui prevedo…. una sorta di ” guerra civile” cova sotto la cenere.
    Si scoprono le prime avvisaglie una minoranza della popolazione italiana ( almeno da come appare dalle regioni amministrate) non accetta le regole democratiche.
    Regole democratiche che il principale partito della sx, al pari di una bestemmia, ha osato manipolare imponendosi addirittura il nome di ” partito democratico”.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.