Ministra Bellanova, regionali choc in Puglia: ha portato solo 48 voti

Condividi!

“Se il Pd perde in Puglia è per avere candidato Emiliano. Se avessimo candidato Bellanova, avremmo vinto a mani basse e avremmo tutta un’altra storia”. Così, lo scorso 11 settembre, Matteo Renzi profetizzò la sconfitta del Pd in Puglia. Come è andata finire lo sappiamo tutti, Emiliano è stato confermato presidente della Puglia e Italia Viva ha centrato uno strabiliante 1,08%.

Non è finita qui. A Ceglie Messapica, paese natale del ministro dell’Agricoltura, Italia Viva ha preso la bellezza di 48 voti. Così pochi? Possibile? Magari parliamo di un piccolo comune pugliese e quindi è un gruzzolo di consensi consolante. Niente affatto, Ceglie Messapica è una bella cittadina di 19.500 abitanti, che vanta un riconoscimento come città d’arte e gastronomia grazie al territorio costellato da trulli, masserie e secolari oliveti.

E i 48 voti corrispondono ad un bel 0,6%. Chissà, forse la Bellanova come candidata alla presidenza della Regione forse avrebbe ottenuto qualche voto in più. Difficile dirlo, purtroppo questo dubbio amletico che ci tormenta non potremo dipanarlo. È quanto ha rivelato ieri il giornale il Primato Nazionale.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.