1.000 miliardi alla Germania. Calderoli: “Questa non è l’Unione europea, ma l’Unione tedesca”

Condividi!

“La Commissione Europea ha sbloccato, con il commissario alla concorrenza Vestager, aiuti pubblici per le imprese per 1900 miliardi: di questi aiuti ben il 52%, ovvero 1000 miliardi, andranno alle imprese tedesche (QUI). Per cui più di un euro su due degli aiuti pubblici erogati da tutti i Paesi dell’Ue verrà speso dal governo tedesco, il resto verrà ripartito tra tutti gli altri Stati membri”. A rivelarlo è il senatore della Lega, Roberto Calderoli.

“Se questa è la ripartizione dei fondi europei questa – afferma il vicepresidente del Senato – non è più l’Unione Europea ma l’Unione Tedesca! Alla faccia della solidarietà tra i popoli e gli Stati se poi quando c’è da spartirsi le risorse collettive più della metà vanno alla Germania. Un’Europa così schiacciata e dominata da Berlino era il vecchio sogno irrealizzato militarmente del Terzo Reich. Questa è davvero l’occasione buona per mettere i puntini sulle i perché se vogliamo che non sia un’Europa di un solo padrone tedesco e dei suoi vassalli olandesi ecc. dobbiamo svegliarci ora e azzerare tutto”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.