Militare esclama ai migranti: “Quando torna Salvini vi rimandiamo a casa”. Indagato

Condividi!

Un militare di 34 anni in servizio presso il 186° reggimento della Folgore a Siena, mentre era di perlustrazione con un mezzo dell’Esercito Italiano, alla vista di immigrati nei campi, che nella zona della Ciociaria dove è avvenuto il fatto sono quasi esclusivamente clandestini, sarebbe sceso dal mezzo ed avrebbe iniziato ad inveire contro di loro. È quanto riporta il sito web nonsolomarescialli.it.

Secondo le contestazioni, il militare avrebbe inneggiato anche ad un ritorno al governo del segretario della Lega e capo dell’opposizione Matteo Salvini. In tal caso, avrebbe detto agli immigrati, per loro sarebbe stato meglio lasciare l’Italia alla volta dei loro paesi d’origine. Per il parà, dopo lo sfogo, sarebbero iniziati problemi seri. Oltre ad essere attualmente sottoposto a un procedimento disciplinare, scaturito da una “relazione di servizio” inviata ai superiori diretti, pare sia finito anche sotto l’attenzione della Magistratura Ordinaria, che avrebbe aperto un’inchiesta per i reati di minaccia aggravata e istigazione all’odio razziale. I fatti risalirebbero ai primi giorni di agosto sempre di quest’anno.

Condividi!

3 thoughts on “Militare esclama ai migranti: “Quando torna Salvini vi rimandiamo a casa”. Indagato

  1. La Storia insegna. Poi nell’ultimo secolo governi come il comunismo il nazismo e il fascismo hanno sempre cercato di frenare le opinioni. Solo che il nazismo è il fascismo salvo qualche frangia di fanatici non esiste piu. Ma il comunismo non è mai morto e ancora oggi cerca di mettere il bavaglio a chi non la pensa come loro.

  2. Finalmente un militare che ha il coraggio di pensare ed esprimere il suo pensiero. Rispetto ed onore!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.