Migranti, Boeri rilancia: “La regolarizzazione va fatta immediatamente”

Condividi!

Le voci contrarie in Italia sono tante sulla sanatoria per gli stranieri irregolari. Chi vota Lega e Fratelli d’Italia è fortemente contrario, ma anche tra gli attivisti pentastellati non tutti sarebbero concordi. Questa corposa fetta dell’elettorato italiano infatti preferirebbe che nei campi venissero impiegati i percettori del reddito di cittadinanza o di altri sussidi.

Ma nonostante ciò, l’ex presidente dell’Inps, Tito Boeri, ha promosso una campagna per chiedere la regolarizzazione dei clandestini. “Regolarizzare i migranti non è solo una misura giusta, ma conviene dal punto di vista economico e sanitario. La pandemia sta mostrando in modo evidente questo secondo aspetto”, dice in un’intervista all’Huffington Post.

Per Boeri, come se non bastasse, andrebbe ripristinata pure la protezione umanitaria, eliminata grazie ai decreti Salvini nella precedente esperienza di governo a tinte giallo-verdi: “Bisognerebbe ripristinare la protezione umanitaria, eliminata con i decreti Salvini, per far riemergere queste persone e consentire loro di rivolgersi al servizio sanitario nazionale, ai medici di base, che sono il primo filtro del Covid-19 sul territorio. Va fatta immediatamente, non possiamo adottare misure che abbiano effetti ritardati”. 

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.