Marion Le Pen non si inginocchia: “Da bianca e francese non chiedo scusa per George Floyd”

Condividi!

La nipote di Marine Le Pen ha pubblicato sui social network un video che in queste ore sta suscitando parecchie polemiche. Afferma l’ex esponente del Front national: “Io mi rifiuto di mettere un ginocchio a terra, mi rifiuto di lasciare che il mio Paese diventi il campo di gioco della sinistra e degli antirazzisti. Mi rifiuto di compiere un gesto che non è di rispetto ma è umiliante e di sottomissione”.

Poi ha aggiunto: “Come donna bianca e francese non devo scusarmi per la morte di un afroamericano negli Stati Uniti e nemmeno per la morte di un criminale, Adama Traorè, una morte accidentale avvenuta in seguito ad un arresto”. “Black Lives Matter e tutti i gruppi antirazzisti – conclude – non ci chiedono solo di inginocchiarci ma anche di sporcare il ricordo dei nostri antenati, di sputare sulla nostra storia, di eliminare il nostro patrimonio culturale, la nostra eredità e di abbattere le statue”. A riportarlo è il quotidiano sovranista il Primato Nazionale.

Condividi!

4 thoughts on “Marion Le Pen non si inginocchia: “Da bianca e francese non chiedo scusa per George Floyd”

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.