M5s, aumentato lo stipendio anche all’ex ministro Bonisoli: 172mila euro all’anno

Condividi!

Non c’è solo Pasquale Tridico tra i dirigenti statali con stipendi d’oro. Alberto Bonisoli, ex ministro del M5s ai Beni culturali, a dicembre 2019 è stato nominato presidente del Formez, associazione riconosciuta con personalità giuridica di diritto privato, in house alla Presidenza del Consiglio che si occupa di servizi, assistenza, studi e formazione per l’ammodernamento della P. A. Così Libero.

Ebbene per Bonisoli che gestisce 300 dipendenti e un patrimonio da 40 milioni l’anno, il 29 aprile scorso con una delibera firmata dalla ministra grillina della P. A. Fabiana Dadone, si è deciso che ha diritto a 142mila euro lordi l’anno più 30mila di rimborsi. Totale, 172mila contro i 150mila di Pasquale Tridico. Non solo. La delibera riconosce a “Bonisoli pure nel 2020 oltre allo stipendio un forfait di 15mila euro perché nei primi mesi del suo mandato non era stato ancora nominato il direttore generale. Toccando a lui il compito di farne le veci”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.