Lampedusa, rivolta cittadini contro sbarchi: “L’hotspot va chiuso, superati tutti i limiti”

Condividi!

Ancora rivolta a Lampedusa. I cittadini questa mattina hanno circondato il Comune manifestando per chiedere “la chiusura dell’hotspot dell’isola”. Alla guida della protesta l’ex senatrice leghista Angela Maraventano che la notte scorsa ha manifestato anche al porto per l’arrivo di centinaia di clandestini a bordo di un peschereccio. “L’hotspot va chiuso – dicono a gran voce i cittadini, come si vede anche nei video pubblicati sul sito http://www.adnkronos.comperché abbiamo oltrepassato ogni limite”. Per domani il sindaco Salvatore Martello ha convocato le associazioni per decidere uno sciopero generale. Che però i cittadini vogliono già per domani. “Aspettiamo due giorni – dice Maraventano – e decidiamo”.

Condividi!

One thought on “Lampedusa, rivolta cittadini contro sbarchi: “L’hotspot va chiuso, superati tutti i limiti”

  1. tempi bui in arrivo…la morgese… i vari piddini… attenzione la gente si stà incazzando … e di brutto .. occhio…. non basta credere di gestire l’ordine pubblico… basta una scintilla e… addio a lamogese ( quel che si merita)….. tribunare e giudizio del popolo).. chi ha seminato vento raccoglierà tempesta….vero Travaglio??’ giurnalucolo divenuto ” pannolone ” di scrementi fisici. e difensore di una ideologia PERDENTE simile a quel che fu l’unità” giornale nefasto e fuorviante.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.