Immigrati contagiano autisti che li portano dalla Sicilia al Piemonte

Condividi!

Due autisti, in servizio per una ditta che si occupa del trasferimento dei migranti che transitano da Porto Empedocle, sono risultati positivi al Coronavirus. Si tratta di due fratelli che, secondo quanto certificato dalle autorità sanitarie, avrebbero contratto il maledetto virus, durante il trasferimento degli immigrati clandestini da Porto Empedocle a Castello d’Annone, in provincia di Asti.

Dei due fratelli, originari di Butera, uno si trova attualmente ricoverato presso il reparto di malattie infettive dell’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta, mentre il secondo autista è in isolamento domiciliare. Nonostante l’infezione, secondo quanto appreso dall’organo di stampa Agrigento Notizie da alcuni loro colleghi autisti, i due fratelli non sarebbero in gravi condizioni di salute.

Condividi!

2 thoughts on “Immigrati contagiano autisti che li portano dalla Sicilia al Piemonte

    1. Concordo con Talarico, non guido pulman con clandestini, tanto lo sappiamo che dicono che non sono infetti, ma la Lamorgese mente spudoratamente e sta infettando tutte le regioni italiane per importare risorse per i centri di accoglienza che sono risorse anche personali !!!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.