Il medico della Alan Kurdi: “Malati con il Coronavirus? Salvare migranti conta di più”

Condividi!

Caterina Ciufegni, italiana, classe 1985, medico, ha deciso di salire a bordo della nave Alan Kurdi della Ong tedesca Sea-Eye per traghettare migranti clandestini principalmente in Italia.

E tutti i malati di Coronavirus che in queste ore stanno lottando tra la vita e la morte? “La vita delle persone che muoiono nel Mediterraneo”, confessa a La Repubblica, vale di più. “La volontà di salvare chi, pandemia o non pandemia, sale sui gommoni per fuggire da torture e dalla guerra, era prevalente”, spiega al giornalista in un’intervista pubblicata ieri sullo stesso quotidiano. Certo, la famosa guerra in Bangladesh o in Nigeria.

L’Italia conta più di 21mila decessi. Si cercano disperatamente medici che diano il cambio a quei poveracci che soprattutto in Lombardia non hanno un’ora di respiro, mentre cercano di dare respiro a migliaia di anziani morenti. E questa radical chic sale a bordo delle navi Ong per traghettare migranti clandestini nel nostro Paese.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.