I 4 figli della terrorista islamica affidati alla Coop: ci costeranno 100mila euro all’anno

Condividi!

Premessa: “Abbiamo una Magistratura che sequestra le navi Ong per ‘scaricare’ i migranti in Italia e che arresta i terroristi islamici per riportarli in Italia per essere mantenuti a spese dei contribuenti italiani”.

Gioisce la terrorista islamica Alice Brignoli, per aver portato in Italia i suoi quattro piccoli ‘terroristi in erba’ addestrati nello Stato Islamico. La foreign fighter ieri è stata arrestata per corruzione internazionale, “ha chiesto dei suoi figli ed è contenta di avere saputo che stiano bene”. A riferirlo, al termine dell’interrogatorio di garanzia nel carcere di San Vittore, è il pubblico ministero dell’antiterrorismo Alberto Nobili che, assieme al pm Francesco Cajani, ha coordinato l’indagine sfociata nel ritorno in patria della donna e dei quattro figli avuti da uno o più terroristi islamici. Lo scrive teleunica.com.

Questi quattro figli pare che siano stati affidati alla solita cooperativa vicina al solito partito, che si occuperà di loro a circa 70 euro al giorno: ma questo è solo un dato medio, ci costeranno sicuramente di più. Perché 70 euro? Perché sono ‘minori non accompagnati’ e costano di più rispetto ai famigerati 35 euro per ogni immigrato. Facendo quindi un po’ di calcoli: 70 euro moltiplicato per i 4 figli è uguale a 280 euro al giorno. Un anno è composto da 365 giorni, quindi 280 euro per 365 giorni sono circa 100.000 euro all’anno.

Condividi!

2 thoughts on “I 4 figli della terrorista islamica affidati alla Coop: ci costeranno 100mila euro all’anno

  1. E vi sbagliate! Forse ognuno? A detta della corte dei conti dei conti ogni minore ci costa suppergiù 14mila €uro al mese se è invece adulto ci costa 203 €uro al giorno, e per ambedue mancano le spese varie e di trasporto è legali! Vedete che è cosi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.