Gruber choc: “Chi è più pericoloso Salvini o Zaia?”. Leghisti trattati come criminali

Condividi!

“È più pericoloso Matteo SalviniLuca Zaia?”. Lilli Gruber scatena le polemiche in rete da parte dei leghisti, che non gradiscono il fatto che a Otto e Mezzo l’ex eurodeputata Pd ponga delle domande che lasciano presupporre che il leader del Carroccio e il presidente del Veneto siano alla stregua dei criminali. D’altronde è risaputo che per certi ambienti di La7 il sovranismo è praticamente una parolaccia. E la giornalista, che lavorava in Rai, trova man forte in Andrea Orlando.

Ospite in studio, l’ex ministro dem ha risposto così alla domanda: “Per noi è pericoloso il sovranismo, il nazionalismo. Dopodiché se dobbiamo misurare le parole e i temi, Zaia si è posto in un modo diverso, ma lui e Salvini sono due facce della stessa medaglia”. Tra l’altro sempre Orlando si è lanciato in un’analisi un po’ particolare del voto regionale: secondo lui la Lega è stata “massacrata” dalle liste dei governatori in tutte le regioni del Nord. Chissà che tornata elettorale abbia seguito.

Condividi!

3 thoughts on “Gruber choc: “Chi è più pericoloso Salvini o Zaia?”. Leghisti trattati come criminali

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.