Migranti, Faraone querela Salvini e Musumeci per procurato allarme

Condividi!

Matteo Salvini e Nello Musumeci finiscono denunciati dal deputato di Italia Viva, Davide Faraone, che ha depositato l’esposto alle ore 14:43 di oggi, martedì 25 agosto.

Il renziano rivendica la decisione di aver presentato un esposto alla Procura di Agrigento poiché in tal modo vorrebbe difendere la Sicilia “dagli sciacalli” visto che, a suo giudizio, il pugno duro di Musumeci e le parole dell’ex ministro dell’Interno “nuocciono gravemente all’economia della Sicilia e alle tasche dei siciliani. Alla fonte primaria della ricchezza dell’isola: il turismo”.

Faraone è convinto del fatto che dipingere la Regione in questione come il campo profughi d’Europa e scrivere un’ordinanza “farlocca e disumana” sia non solo del tutto deleterio per “un pezzo importante del Pil”, ma anche contrario a ogni principio di accoglienza e di solidarietà. È quanto riporta oggi il Giornale.

Condividi!

12 thoughts on “Migranti, Faraone querela Salvini e Musumeci per procurato allarme

  1. Faraone, ma che dice! E’ proprio l’immobilismo del Viminale a procurare allarme, con i migranti infetti che fuggono dagli hotspot della Sicilia. Con il Covid-19 andavano chiusi i porti, non spalancati. Abbiamo già abbastanza guai per conto nostro.

  2. forse questi sinistroidi ancora non hanno capito… tra poco cominceranno a cadere òle teste il popolo ITALIANO NE HA LE TASCHE PIENE….attenzione feccia sinistroide..

  3. non bannatemi… di maio.., attento hai tradito le aspettative del polpolo italiano ne pagherai in prima persona le conseguenze

  4. di maio….hai rubato il mio voto, ho appeso il tricolore col primo accordo con la lega… e mai son stato leghista ma tu….. hai venduto l’anima al diavolo… l’inferno ti attende…..vigliacco voltagabbana… il peggio del peggio…. quando ti guardi allo specchio sussulta… la tua facciaè è imile al water dove poco prima ti sei seduto e hai defecato…..

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.