Elezioni regionali, sardine tornano in campo: “Bisogna fermare Salvini e i populisti”

Condividi!

Il ritorno dei tonti. L’unica organizzazione politica che protesta contro le opposizioni. In passato, questo accadde solo nelle peggiori dittature, come nel Cile di Augusto Pinochet.

Le sardine, amiche dei Benetton, torneranno in campo dal 23 al 28 luglio in soccorso del Pd. Effettueranno infatti un tour delle regioni che sono chiamate al voto a settembre. Esulta Zingaretti: “Dalle sardine nuove sfide per tutti e una nuova sana boccata d’ossigeno che farà bene alla democrazia”. Scrive Vox: “Questi credono davvero che il voto in Emilia Romagna sia dipeso da loro e non da motivi storici e da interessi che rendevano impossibile un risultato più straordinario di avere quasi pareggiato. Servi sciocchi”.

Condividi!

2 thoughts on “Elezioni regionali, sardine tornano in campo: “Bisogna fermare Salvini e i populisti”

  1. Un consiglio alle sardine: non fatevi trovare ad una manifestazione leghista! Luogo scivoloso si può cadere!

  2. VERAMENTE A NAPOLI LE SARDINE I PESCATOERI LE RIBUTTANO A MARE ,PERCHE NON SONO BUONE NEMMENO FRITTE.LE MANGIANO SOLO I GABBIANI.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.