Covid, Montesano: “Non si può più dissentire senza essere etichettati fascio-negazionisti”

Condividi!

L’attore all’Adnkronos, “ormai non si può dissentire senza essere etichettati come fascio-negazionisti. Adesso basta. Io non sono un negazionista, perché un negazionista è quello che nega l’Olocausto. E io all’Olocausto ci credo. E ogni volta che usano questo termine a sproposito, offendono tutti i morti che ci sono stati. Ebrei, omosessuali, rom, sinti. Avessero più rispetto per questa parola, che ricorda un immane tragedia umana! Io sono critico, semmai. Che è cosa molto diversa, e il diritto di esserlo non me lo toglieranno di certo”.

Enrico Montesano non ci sta, e in un lungo sfogo affidato all’Adnkronos, spiega di non accettare l’etichetta che, suo malgrado, gli è stata affibbiata per aver espresso alcune idee fuori dal coro. “Io non ho mai negato che esista il Coronavirus – affonda Montesano – perché purtroppo c’è. Mi metto la mascherina nei posti al chiuso, mantengo la distanza di sicurezza, ma so anche che ora i medici hanno molti strumenti in più, e che nonostante ciò lo Stato ci sta togliendo assurdamente alcune libertà fondamentali”.

La mia è disobbedienza civile, pacifica, la stessa che metteva in pratica Martin Luther King, non ho messo in pericolo la sicurezza dello Stato, né la sicurezza dei cittadini italiani. Sono indignato! Io non posso abbracciare una persona che conosco, non posso darle la mano, e la gente accetta questo passivamente. Dissentire da tutto questo non è né di destra né di sinistra, tantomeno fascista”, sbotta l’attore.

Ci sono tanti medici, esperti, da Montagnier alla dottoressa Gatti, a Tarro, a Citro, a Tirelli, che dicono che la mascherina all’aperto è inutile e dannosa. E io ho più fiducia in questi professionisti che non appaiono mai in televisione piuttosto che nel virologo da tv. Posso dirlo, o se lo dico sono fascio-negazionista, e ora anche no mask? Non c’è scampo”, conclude Enrico Montesano.

Condividi!

2 thoughts on “Covid, Montesano: “Non si può più dissentire senza essere etichettati fascio-negazionisti”

  1. montesano è la voce della coscienza, non del negazionismo: La voce dell’intelligenza , non dell’opportunismo becero ed affaristico. Il Covid esiste e si può curare. Prendiamocela con chi ce ho ha mandato e con quelli che ce lo stanno importando senza controllo. Forse una parte della pandemia si risolve.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.