Coronavirus, Bartolo (Pd): “Senza migranti non avremmo da mangiare”

Condividi!

Secondo Pietro Bartolo, l’ex medico di Lampedusa eletto al Parlamento Europeo con il Partito Democratico, il Coronavirus deve essere l’occasione per regolarizzare tutti i clandestini presenti sul territorio italiano “al fine di permettere loro l’accesso all’assistenza sanitaria”. Come se i migranti irregolari non accedano ugualmente al servizio sanitario nazionale.

Come riporta il Giornale, la tesi di Bartolo fa acqua da tutte le parti: “Se noi ancora oggi abbiamo di che mangiare dobbiamo dire grazie anche a queste persone invisibili che ci danno questa possibilità, sono persone che ancora oggi, in modo non normale, lavorano nei campi e rischiano di prendersi questo virus”. Impiegate i disoccupati italiani o i percettori del reddito di cittadinanza, come proposto da Calderoli:

Condividi!

4 thoughts on “Coronavirus, Bartolo (Pd): “Senza migranti non avremmo da mangiare”

  1. SI GLI DIAMO IL REDDITO DI CITTADINANZA, L HOTEL MANGIARE TELEFONINO INTERNET.. MA L ITALIA È DIVENTATA IL PAESE DEI BALOCCHI X I CLANDESTINI? E TUTTI IN GIRO A DELINQUERE.. IMPIEGHIAMO ITALIANI CON REDDITO DI CITTADINANZA A LAVORARE, CHE CE NE SONO TANTI IN GIRO SENZA FAR NULLA.. E LORO.. SE NE OCCUPI L EUROPA… COL CAVOLO… NN LI VUOLE NESSUNO.. ORA ANCHE PEGGIO!! MA.. QUAL È IL VERO SCOPO DI QUESTI PDIOTI? MEDITATE GENTE MEDITATE..

  2. Non ne possiamo più di questi immigrati! Inutile che ce li propinare in tutte le salse. Avete capito o no che dovete assumere personale italiano@? Perché gli altri paesi europei o non, li possono rifiutare e noi invece no?

  3. Pezzo di merda schiavista… mandaci chi è già pagato…. per non fare nulla ,
    Hai risolto abbondantemente il problema, e visto che ci sei cerca di essere uomo !

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.