Boss scarcerati, Bonafede (M5s) ora ci ripensa: “Li rimando tutti dentro”

Condividi!

La Fase due è cominciata anche per il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. Dopo aver negato qualsiasi responsabilità riguardo le scarcerazioni dei boss, ora confessa: “Rimando dentro tutti i boss”, ha garantito ai suoi collaboratori stando a quanto riportato da Libero, “Se il rischio contagio è stato, per i magistrati, la causa delle scarcerazioni, adesso è il momento di riportare per legge i 41 bis e i detenuti dell’alta sicurezza davanti a quei giudici. La situazione sanitaria è cambiata”.

“Continuo a rispettare l’indipendenza e l’autonomia dei magistrati. I giudici prendono le decisioni applicando la legge, a noi tocca farle le leggi” avrebbe detto inoltre il grillino sugli arresti domiciliari ai carcerati.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.