Biancalani contro Salvini: “Ciò che ha fatto ai migranti non rappresenta un Paese civile”

Condividi!

Don Biancalani, il prete di Pistoia, che oggi accoglie in parrocchia 200 migranti, molti dei quali di fede religiosa islamica, sta con le toghe rosse e si augura che l’ex ministro Salvini venga quanto prima giudicato: “La giustizia deve andare avanti. Quello che è stato fatto sulla pelle dei migranti non rappresenta un Paese civile“, sostiene. E aggiunge: “Erano creature salvate in mezzo al mare e stavano su una nave non adibita a ospitare persone per lungo tempo. Tutto ciò non ha rispecchiato l’ideale costituzionale”.

Per don Biancalani il leader leghista dovrebbe farsi processare: “Spero che si assuma le sue responsabilità. I provvedimenti di Salvini hanno ferito il senso di giustizia e umanità, soprattutto per le persone obbligate a rimanere su lamiere arroventate per giorni e giorni”. Il prete si esprime usando un linguaggio a metà tra quello delle Sardine e quello dei centri sociali: “È inammissibile la continua propaganda d’odio verso persone che chiedono a noi semplicemente un aiuto. Non ci sono invasioni, né pericoli“.

Sull’ospitalità riservata ai migranti clandestini poi rivela: “Stiamo cercando luoghi di accoglienza alternativi, si tratta di fare un ulteriore sforzo insieme alla Regione Toscana”. E la querela contro Salvini? “È in corso. L’ho presentata dopo essere stato accusato tempo fa di accogliere clandestini. Post offensivi dopo essere stato preso di mira dalla Bestia”. Lo scrive il Secolo d’Italia.

Condividi!

2 thoughts on “Biancalani contro Salvini: “Ciò che ha fatto ai migranti non rappresenta un Paese civile”

  1. Biancalani è un miserabile sfruttatore dei clandestini ai quali il popolo italiano fornisce vitto ed alloggio; il Biancalani incassa dal governo di incapaci migliaia di eurini per la marmaglia che ospita disturbando tutti i giorni i cittadini italiani.

  2. CHISSÀ XC QUESTO SIGNOR BIANCALANI HA TANTO A CUORE I CLANDESTINI E INVECE X I POVERI BIANCHI…. NULLA.. RAZZISTA DI ITALIANI!!!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.net | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.